Salse
Leave a comment

Pesto alla genovese

Il pesto alla genovese, uno dei condimenti italiani più conosciuti e apprezzati al mondo, ha in realtà origini esotiche: il basilico é infatti una pianta antichissima proveniente dall’ Asia tropicale e dall’Africa, importata in Europa dagli inglesi. E’ il condimento ideale per le trenette, ma anche per trofie, tagliolini e lasagne.

2 dl.di olio extravergine d’oliva
50 gr.di foglie di basilico ligure
50 gr.di pinoli 30 gr. di Parmigiano grattugiato
30 gr.di pecorino sardo
1 spicchio di aglio
sale grosso

Mettere in un mortaio un pizzico di sale grosso, l’aglio pelato e le foglie di basilico pulite; con il pestello schiacciare il composto, facendo un movimento rotatorio, aggiungere i pinoli e continuare a pestare. Unire infine gradualmente i due formaggi.Quando il composto é fine e omogeneo, incorporare l’olio a filo, sempre mescolando,fino ad ottenere una salsa cremosa.Oggi per preparare il pesto si utilizza quasi sempre il robot da cucina; in questo caso,
occorre prestare attenzione a non surriscaldare la salsa che perderebbe inevitabilmente gran parte degli aromi e il bel colore: un valido accorgimento é raffreddare la bacinella e tutti gli ingredienti prima di iniziare la frullatura, che non dovrà comunque essere eccessivamente prolungata.

If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Related posts:

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>