Month: novembre 2011

Gattò di patate

Tutti conoscono le origini del gateau, o meglio gattò di patate. Nato a fine ‘700 per l’arrivo a Napoli della regina Maria Carolina, appena incoronata. Piatto tipico della cucina napoletana, è ormai diffuso in molte regioni italiane con differenti interpretazioni. L’ingrediente comune sono le patate, ma il ripieno può variare in base ai propri gusti ed alla fantasia. Può essere preparato in anticipo e se tagliato a cubotti, può essere considerato un piacevole e diverso finger food.

Cheesecake all’arancia

Mesi fa ho comprato il libro “Frolla&Sfoglia,” del pasticciere Michel Roux. Del suo stile apprezzo la capacità di unire procedimenti della pasticceria tradizionale in una sola ricetta, trasformandoli in assoluta novità. Mi piacciono i dolci americani, soprattutto i cheesecake: cremosi, densi e deliziosi. Ho deciso di proporvene uno di mia interpretazione, con piccole varianti. (adattato da: “Frolla&Sfoglia” di Michel Roux)  

Crema di zucca al limone con amaretti

Verdure di stagione, un frullatore ed una manciata di minuti sono gli ingredienti per preparare creme e vellutate. Sane, saporite e profumate le zuppe regalano un po’ di calore e colore nelle sere fredde invernali. Erbe aromatiche, pane tostato e un po’ di fantasia rappresentano il tocco finale per gustare al meglio  questi piatti tradizionali, trasformandoli in sfiziose preparazioni contemporanee.

Bucatini rustici

Tipico piatto povero originario dell’Italia meridionale, la pasta con la mollica è una ricetta molto diffusa nella tradizione culinaria del bel paese. Con piccole varianti, dalla Calabria alla Sicilia, è una preparazione che si tramanda di famiglia e di generazione.  La mollica di pane (o il pangrattato) veniva usata anni fa in cucina al posto del formaggio grattugiato: per questo motivo veniva chiamato il “parmigiano dei poveri”.  Questo tipo di ricetta, si realizza generalmente con formati di pasta lunga, è molto appetitosa e sostanziosa e viene preparata sciogliendo i filetti di acciughe, aglio e peperoncino nell’olio d’oliva. A questi ingredienti si aggiunge della mollica di pane fatta rosolare nell’olio d’oliva fino a farla diventare croccante: il tutto viene poi amalgamato alla pasta e servito caldissimo.