All posts filed under: Pesce/Seafood-Fish

insalata ceci e calamari web

Insalata di ceci con calamari e olive

Mangio tanto pesce……4 o 5 volte a settimana. e soprattutto d’estate é facile inserirlo nelle insalate. Un piatto dai sapori mediterranei, con olive e pomodori. Un piatto completo che può essere mangiato a pranzo o a cena…o quando volete….. Come sempre, nelle insalate l’ingrediente principale è la fantasia….. io vi do dei suggerimenti, delle idee, ma potete aggiungere o togliere, quello che volete.

2 web

Mazzancolle in pastella con noodles croccanti

Dal mio amico Mimmo, il pescivendolo del mercato, c’è sempre del pesce ottimo, il suo banco è ricolmo di ogni delizia del mare. Quando vado al mattino presto, e non c’è ancora tanta gente, riesco a scambiare due parole con Mimmo e mi faccio consigliare cosa comprare. Oggi ho deciso di prendere delle mazzancolle, e mentre rientravo verso casa cercavo di farmi venire delle idee per cucinarle al meglio. Sfogliando uno dei miei tanti libri ho trovato la ricetta di una pastella (per frittura) particolarmente soffice che mi sembrava potesse sposarsi bene con la dolcezza dei gamberi. Alla fine la delizia delle mazzancolle, avvolte da una leggera pastella e fritte, si è perfettamente combinata con la leggerezza croccante dei noodles di riso fritti…una vera bontà (tutta fritta) veloce da preparare.

Mirtilli, ribes e salmone in insalata

Non solo dolci: i frutti di bosco, con il loro gusto stuzzicante sono squisiti abbinati a sapori salati. I mirtilli, tondi e polposi dal colore viola-blu e dal sapore acidulo possono arricchire antipasti crudi di carne o di pesce, insalate o possono diventare la base per deliziose salse. E il ribes? Ottimo per bevande dissetanti, ma anche per arricchire e decorare piatti speciali.

Calamari grigliati con chutney di pomodoro e prugne Mirabelle

Originari dell’India, i chutney sono conserve agrodolci tipiche delle culture britanniche, diffuse poi in tutto il mondo. Il termine chutney deriva dal vocabolo indiano “Chatni” che significa “fortemente speziato”. Descritto come condimento, solitamente consiste in un mix di frutta tritata, aceto, spezie e zucchero. Come base per preparare il nostro chutney, abbiamo usato le prugne della qualità Mirabelles, questa particolare varietà si trova prevalentemente in Svizzera. Di piccole dimensioni, tonde e di colore giallo; il loro sapore è dolce e deciso. Siccome difficilmente reperibili, ringraziamo la nostra amica Gabriella, la “Gabri” che regalandocene un intero cesto, ce le ha fatte scoprire. Per poter assaporare tutto l’anno le intense fragranze del nostro chutney lo abbiamo preparato e invasato, per riporlo nella nostra dispensa e utilizzarlo tutte le volte che ci verrà la voglia d’estate.

Quinoa agrodolce con spiedini di gamberi

I piccoli e tondeggianti semi della Quinoa sono ricchi di proprietà nutritive, facendone un alimento sano, completo e bilanciato adatto anche ai celiaci. La quinoa si può gustare semplicemente con un filo d’olio o usare come base per ricche insalate, contorni o primi piatti. Noi abbiamo deciso, considerando la sua versatilità di farne un secondo agrodolce, sperando piaccia anche a voi. Quinoa agrodolce con spiedini di gamberi (per 4 persone) 120 gr. di quinoa 12 code di gambero 4 peperoncini verdi dolci 4 pomodori pizzutelli, di circa 35 gr. ciascuno (oppure 150 gr. di pomodori ramati o cherry) 2 kiwi gialli olio extravergine d’oliva 3 gocce di tabasco 5 gocce di salsa Worcestershire sale sale grosso Sciacquare la quinoa e metterla in una casseruola con acqua fredda, portare ad ebollizione, salare, ridurre la fiamma e lasciar cuocere per circa 15 minuti. Scolare e mettere da parte a far raffreddare. Lavare e sbollentare i pomodori in acqua salata per 30 secondi, spellarli, eliminare i semi e tagliarli a pezzettini piccoli. Lavare e mondare i peperoncini e …

Pesce spada affumicato con carpaccio di mango e zucchine

E’ consuetudine affermare che gli opposti si attraggono…….. Non sempre accade nella vita. E’ più facile che succeda in cucina. Sapori differenti, se ben combinati, creano armonia ed equilibrio, come Iil gusto affumicato del pesce che ben si sposa con il dolce della frutta, in un piatto vivace nei colori e nei sapori. Pesce spada affumicato con carpaccio di mango e zucchine (per 4 persone) 400 gr. di pesce spada affumicato tagliato a fette sottili 2 manghi maturi 3 zucchine di media grandezza 1 ciuffo di menta fresca olio extravergine d’oliva succo di 1 lime sale, se necessario Lavare, asciugare con un panno da cucina le foglie di menta e spezzettarle con le mani. In una ciotolina raccogliere 6 cucchiai di olio, aggiungere la menta e mettere da parte. Lavare, mondare le zucchine e sbucciare i mango. Con una mandolina o un pelapatate, tagliare la frutta e la verdura a strisce sottili, disporle nei piatti insieme al carpaccio di pesce spada. In una ciotola emulsionare l’olio aromatizzato alla menta con il succo di lime, condire …

Whip di gamberi con mousse di avocado

Questo post è dedicato al nostro amico Alberto, viaggiatore e velista, che ci ha ispirato questa ricetta dai sapori caraibici. Proviamo ad immaginarci al tramonto, ormeggiati in rada mentre gustiamo questo esotico whip di gamberi e avocado…almeno a sognare non costa nulla.   Whip di gamberi con mousse di avocado (per 4 persone) 200 gr. di code di gamberi sgusciate 70 gr. di formaggio fresco morbido semi salato 2 avocado maturi 2 albumi sale olio extravergine d’oliva succo di 1 limone Per le cialde: 100 gr. di farina di farro 55 ml. di acqua 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva 1 pizzico di sale 1 cucchiaino di mix creolo tritato grossolanamente (grani di pepe nero, bianco, verde, rosa) Preparare le cialde. Accendere il forno a 180°. In una ciotola mescolare la farina setacciata con l’acqua, l’olio, i grani di pepe tritati grossolanamente e un pizzico di sale. Versare il composto su un ripiano infarinato e impastare per qualche minuto. Stendere la sfoglia, tagliarla a strisce larghe 1 cm. circa e attorcigliarle su se stesse. Infornare …

Carpaccio di baccalà alle mele

Ho sempre associato il baccalà a ricette invernali. Erroneamente mi sono immaginato questo pesce cucinato in maniera classica, alla vicentina,con polenta, o con le tante altre declinazioni regionali a cui è legato. Invece con questa ricetta ho scoperto la sua dutilità e i suoi sapori estivi; sapori sapidi che ben si armonizzano in questa insalata, regalando freschezza e gusti morbidi e assieme decisi. Carpaccio di baccalà alle mele (per 4 persone) 300 gr. di filetto di baccalà, ammollato e dissalato, in un solo pezzo 6 noci 6 rapanelli 1 radicchio veronese 1 mela rossa grande, a Vostra scelta 2 ciuffetti di insalata verde succo di limone olio extravergine d’oliva sale pepe Lavare e tagliare il radicchio a striscioline sottili e disporle nei piatti. Tagliare con un coltello molto affilato il filetto di baccalà a carpaccio, (facendo scorrere la lama perpendicolare alla pelle) e distribuirlo sopra l’insalata rossa. Affettare la mela e i rapanelli a rondelle sottilissime e spezzettare grossolanamente le noci e disporli sopra il pesce. In una ciotola emulsionare l’olio con il sale ed …

Spezzatino di pesce spada al profumo di arancia

La sberla è stata così forte che ho potuto tirarmi su solo dopo tredici anni. Non era, in realtà, uno schiaffo da ridere, e per tirarmelo ci si erano messi in molti. Siamo al 26 ottobre 1931. Alle otto del mattino mi hanno tirato fuori dalla cella che occupo da un anno alla Conciergerie. Sono rasato di fresco, ben vestito, un abito di un gran sarto mi dà un piglio elegante. Camicia bianca, cravatta a farfalla azzurro pallido, che dà l’ultimo tocco alla tenuta. tratto da Papillon di Henri Charrière Spezzatino di pesce spada al profumo di arancia (per 4 persone) 4 fette di pesce spada di circa 200 gr. ciascuna farina q.b. 1 spicchio d’aglio 1 scalogno ½ bicchiere di vino bianco secco 3 cucchiai abbondanti di olive taggiasche denocciolate 1 arancia spremuta scorza grattugiata di un’arancia 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva sale pepe insalata fresca Tagliare il pesce spada a grossi dadi e passarlo nella farina. Scaldare l’olio in una larga padella, unire il pesce spada e farlo rosolare a fuoco vivace …