La prima volta che ho visto Guido Laremi eravamo tutti e due così magri e perplessi, così provvisori nelle nostre vite da stare a guardare come spettatori mentre quello che ci succedeva entrava a far parte del passato, schiacciato senza la minima prospettiva. Il ricordo che ho del nostro primo incontro è in realtà una ricostruzione, fatta di dettagli cancellati e aggiunti e modificati per liberare un solo episodio dal tessuto di episodi insignificanti a cui apparteneva allora. In questo ricordo ricostruito io sono in piedi dall’altra parte della strada, a guardare il brulichio di ragazzi e ragazze che sciamano fuori da un vecchio edificio grigio, appena arginati da una transenna di metallo che corre per una decina di metri lungo il marciapiede.

tratto da Due di Due di Andrea De Carlo

Quadrotti di sfoglia alle verdure
(per 3 persone)

250 gr. di pasta sfoglia
2 zucchine di media grandezza
1 peperone giallo di media grandezza
1 peperone rosso di media grandezza
1 melanzana di media grandezza
sale q.b.
pepe q.b.
1 cucchiaino dado granulare vegetale
origano q.b.

Preparare la pasta sfoglia, o utilizzare 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta. Accendere il forno a 200°. Tagliare a cubettini tutte le verdure. In una padella far appassire per 5 minuti le verdure con un filo di olio e dado granulare vegetale. Salare e pepare. Stendere la sfoglia dandole la forma di un rettangolo, tagliarlo a metà nel senso della lunghezza, ricavando da ciascuna striscia 3 parti uguali. Foderare una teglia con carta da forno bagnata e strizzata poi distribuirvi sopra i pezzi di pasta sfoglia e disporre su ciascuno la dadolata di verdure. Infornare per 20 minuti fino a che la sfoglia non risulterà dorata. Sfornare la teglia e prima di servire, cospargere i quadrotti di sfoglia con origano.

Facebook Comments