Il ragazzo dai capelli biondi si calò giù per l’ultimo tratto di roccia e cominciò a farsi strada verso la laguna. Benché si fosse tolto la maglia della scuola, che ora gli penzolava da una mano, la camicia grigia gli stava appiccicata addosso, e i capelli gli erano come incollati sulla fronte. Tutt’intorno a lui il lungo solco scavato nella giungla era un bagno a vapore. Procedeva a fatica tra le piante rampicanti e i tronchi spezzati, quando un uccello, una visione di rosso e di giallo, gli saettò davanti con un grido da strega; e un altro grido gli fece eco.
“Ohè! Aspetta un po’!”
Qualcosa scuoteva il sottobosco da una parte del solco, e cadde crepitando una pioggia di gocce.

tratto da Il Signore delle mosche di William Golding

Baccalà con Rösti di patate e cime di rapa
(per 4 persone)

500 gr di baccalà già ammollato
400 gr di cime di rapa
1 cucchiaino di prezzemolo tritato
4 cucchiai di olio
20 gr. di pinoli
olive taggiasche denocciolate
Per il Rösti
3 patate a polpa farinosa di media grandezza
sale q.b.
olio

Mondare e lavare le cime di rapa e farle appassire per qualche minuto in una padella con 3 cucchiai di olio e salare. Quasi al termine della cottura, aggiungere i pinoli e farli tostare. Aggiungere infine una manciata di olive taggiasche e tenere in caldo.
Tagliare il baccalà a pezzi abbastanza grossi e far cuocere in acqua non salata per 5-7 minuti. Quando è cotto, spinarlo e togliere la pelle. Mondare il prezzemolo, lavarlo, tritarlo finemente, aggiungerlo a 2 cucchiai di olio e condire il baccalà con l’olio aromatizzato.
Affettare finemente le patate sbucciate. Scaldare bene l’olio in una padella, aggiungere le patate e salare. Fare tostare per 5 minuti da un lato; girare le patate, cuocendo a fiamma moderata per 15 minuti, fino a quando il Rösti risulta ben dorato e croccante da ambo i lati.

Facebook Comments