È da re che prendevo possesso della tavola. Eravamo i monarchi, gli astri di qualche ora di banchetto che avrebbe deciso il loro futuro, disegnato l’orizzonte, tragicamente vicino o deliziosamente lontano e radioso, delle loro speranze di cuochi. Entravo in sala come il console entra nell’arena per essere acclamato e ordinavo che la festa iniziasse.

tratto da Una golosità di Muriel Barbery

Bocconcini di zucca in salsa di prugne
(per 5-6 persone)

400 gr. di polpa di zucca
200 gr. di patate
2 uova
1 dl. di panna fresca
80 gr. di Parmigiano Reggiano grattuggiato
3 cucchiai di pangrattato
noce moscata
salvia e rosmarino freschi
sale
pepe
2 cucchiai di olio extravergine d’olive
20 gr. di burro
pangrattato per impanare
Per la salsa di prugne
250 gr. di prugne in scatola snocciolate
1 bicchierino di aceto di mele
1 bicchiere di pinot nero
2 cucchiaini di zucchero
1 pizzico di cannella
1 pizzico di noce moscata
2 cucchiaini di maizena

Sbucciare la zucca, tagliarla a pezzi e cuocerla al vapore fino a quando risulterà morbida.
Sbucciare le patate, tagliarle a pezzi e lessarle in abbondante acqua salata. Passare le verdure allo schiacciapatate, regolando di sale e di pepe. Unire, uno alla volta, le uova, le panna, il formaggio grattugiato, le erbe aromatiche finemente tritate e la noce moscata, mescolando per
amalgamare tutti gli ingredienti. Aggiungere infine 3 cucchiai di pangrattato per ottenere un composto piuttosto asciutto. Formare con le mani delle palline grandi come una noce, passarle nel pangrattato e friggerle in una padella antiaderente con l’olio e il burro e tenere in caldo.
Preparare la salsa.
Passare le prugne al mixer insieme all’aceto. Trasferirle poi in un pentolino aggiungendo il vino,lo zucchero e le spezie. Quando inizierà l’ebollizione, togliere dal fuoco, unire la maizena sciolta a parte con un goccio di acqua fredda, mescolare e mettere nuovamente sul fuoco a fiamma dolce per qualche minuto, fino a quando la salsa non inizierà ad addensarsi. Passare la salsa al setaccio per ottenere una crema liscia ed omogenea. Servire le polpette caldissime, accompagnandole con la salsa alle prugne.

Facebook Comments