A un passaggio a livello
lontano dal mondo
un giorno d’agosto assolato
un capostazione annoiato
vide a un finestreino
di un accelerato
una signora bruna
e più non lavorò
passava le serate
a guardare la luna
e i treni si scontravano
ma lui non li sentiva
prima o poi l’amore arriva.

tratto da Prima o poi l’amore arriva di Stefano Benni

Fagottini di focaccia della Regina Margherita
(per 4 persone)

300 gr. di farina bianca
20 gr. di lievito di birra fresco
12 pomodorini
1 mozzarella piccola
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaino di origano
½ cucchiaino di zucchero
olio extravergine d’oliva
sale q. b.

Sbriciolare il lievito in una ciotola, unire lo zucchero e 1 dl.di acqua tiepida a fare riposare per 15 minuti. Setacciare la farina sul piano di lavoro, formare la fontana e cospargere con mezzo cucchiaio di sale; versare nel centro il composto di lievito e impastare fino ad ottenere una pasta elastica, unendo altra acqua se necessario. Incidere la pasta a croce, coprirla con un canovaccio e lasciarla riposare per un’ora in luogo tiepido. Lavare i pomodorini, asciugarli, tagliarli in quattro, togliere i semini e lasciarli scolare la loro acqua e condirli con l’origano e un pizzico di sale. Fare sgocciolare la mozzarella e tagliarla a dadini.
Lavorare la pasta per qualche minuto sulla spianatoia per sgonfiarla, dividerla in piccole porzioni, stenderle con il mattarello fino ad ottenere dei dischetti abbastanza sottili e mettere al centro i pomodori e la mozzarella. Chiuderli dando loro la forma di fagottini e sistemarli in stampi da muffin, del diametro di circa 7 cm. foderati con pirottini di carta leggermente unti con un po’ di olio. Accendere il forno a 200°. Ungere i fagottini con un filo di olio e lasciarli lievitare per altri 20 minuti in luogo tiepido. Cospargerli di rosmarino tritato e porre al centro un pezzo di pomodoro e infornare per 20 minuti, o fino a che saranno ben gonfi e dorati.

Facebook Comments