“Per capire che una risposta è sbagliata non occorre una intelligenza eccezionale, ma per capire che è sbagliata una domanda ci vuole una mente creativa”.
La riflessione sia teorica sia pratica su qualsiasi professione che preveda la proposizione di domande e includa la prerogativa di attendere, o addirittura pretendere, delle risposte deve tenere conto della verità custodita in questa massima.

tratto da L’arte del dubbio di Gianrico Carofiglio

Piccole bavaresi di fragole
(per 4 – 5 persone)

400 gr. di fragole al netto del peso (senza foglioline verdi)
50 gr. di zucchero a velo
2 dl. di panna fresca
4 cucchiai di rhum
12 gr. di gelatina in fogli
4 – 5 fragole
zucchero a velo

Ammollare la gelatina in acqua fredda. Pulire e lavare velocemente le fragole sotto l’acqua, tamponarle e tagliarle a pezzi. Frullarle con lo zucchero e passare il composto ottenuto attraverso un colino. In una casseruolina mettere la gelatina ben strizzata con il rhum e farla sciogliere a fuoco basso e unirla, mescolando velocemente alla salsa di fragole. Lasciare in attesa il passato, mescolando spesso. Montare a neve ben ferma la panna, e solo quando la salsa di fragole incomincia ad addensarsi, incorporare la panna. Amalgamare dolcemente il composto fino ad ottenere una crema omogenea e senza grumi, versarla in bicchierini monoporzione ( ideali quelli dalla capienza di 1, 4 dl.) e mettere in frigorifero per almeno 3 ore. Poco prima di servire, tagliare le fragole a pezzettini, distribuirli sulla superficie, cospargere con zucchero a velo e portare in tavola.

Facebook Comments