“Figliuolo.”
“Papà.”
“Questo mi pare proprio l’albergo che fa per noi.”
“Te lo stavo per dire.”
“Pulito. Elegante. Almeno a giudicare dall’esterno. Ci staremo come papi. E di’: sei contento di questo matrimonio?”
“Se sei contento tu, sono contento anch’io.”
“Ma sei tu che devi sposare, figlio mio.”
“Sono io? Oh, credevo che fossi tu.”

tratto da Agosto, moglie mia non ti conosco di Achille Campanile

Verres de fraises
(per 4-6 persone)

800 gr. di fragole
12 gr. di gelatina in fogli
150 gr. di zucchero a velo
0,75 dl. di panna fresca
20 gr. di pistacchi sgusciati non salati

Ammollare la gelatina in acqua fredda.Pulire e lavare velocemente le fragole sotto l’acqua, tamponarle e tagliarle a pezzi. Frullarle con lo zucchero e passare il composto ottenuto attraverso un colino. Portare a ebollizione la salsa di fragole, mescolando continuamente, aggiungervi la colla di pesce ben strizzata e cuocere ancora la crema per un minuto, per far sciogliere bene la gelatina e farla amalgamare al composto. Toglierla la preparazione dal fuoco, lasciarla intiepidire e versarla in 4 bicchieri tumbler. Fare raffreddare e passare in frigorifero per 3 ore. Poco prima di servire, montare la panna, riempire i bicchieri con una quantità a piacere e cospargere la superficie con i pistacchi tritati grossolanamente. Tenere in frigo fino al momento di portare in tavola.

Facebook Comments