Di chi hai paura, imbecille? Della gente che sta a guardare? Dei posteri, per strano caso? Basterebbe una cosa da niente: riuscire a essere te stesso, con tutte le stupidità attinenti, ma autentico, indiscutibile. La sincerità assoluta sarebbe di per se stessa un documento tale! Chi potrebbe muovere obiezioni? Questo è l’uomo, uno dei tanti se volete, ma uno. Per l’eternità gli altri sarebbero costretti a tenerne conto, stupefatti.

tratto da In quel preciso momento di Dino Buzzati

Scones con feta e olive
(per 6 pezzi)

burro per la placca
200 gr. di farina + altra per il piano di lavoro
1 pizzico di sale
40 gr. di burro a temperatura ambiente
1 cucchiaino di lievito in polvere per torte salate
25 gr. di olive nere denocciolate
25 gr. di pomodori secchi
80 gr. di feta sbriciolata
100 ml. di latte + altro per glassare
1 macinata di pepe

Preriscaldare il forno a 220° e imburrare una placca da forno. Setacciare la farina, il sale, il pepe ed il lievito in un recipiente e incorporare il burro lavorandolo con la punta delle dita. Tagliare grossolanamente le olive denocciolate, e a piccoli pezzetti i pomodori secchi. Aggiungere all’impasto le olive, i pomodori, la feta e il latte e lavorare l’impasto, sempre con la punta delle dita, fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo. Stendere la pasta, su un ripiano leggermente infarinato, in un rettangolo spesso 4 cm. circa e tagliarlo in 6 quadrati. Disporli sulla placca da forno imburrata, spennellarli con il latte e cuocere in forno per circa 20 minuti, o fino a che risulteranno ben dorati.

Facebook Comments