Questo post è dedicato al nostro amico Alberto, viaggiatore e velista, che ci ha ispirato questa ricetta dai sapori caraibici. Proviamo ad immaginarci al tramonto, ormeggiati in rada mentre gustiamo questo esotico whip di gamberi e avocado…almeno a sognare non costa nulla.

 

Whip di gamberi con mousse di avocado
(per 4 persone)

200 gr. di code di gamberi sgusciate
70 gr. di formaggio fresco morbido semi salato
2 avocado maturi
2 albumi
sale
olio extravergine d’oliva
succo di 1 limone
Per le cialde:
100 gr. di farina di farro
55 ml. di acqua
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di mix creolo tritato grossolanamente (grani di pepe nero, bianco, verde, rosa)

Preparare le cialde. Accendere il forno a 180°. In una ciotola mescolare la farina setacciata con l’acqua, l’olio, i grani di pepe tritati grossolanamente e un pizzico di sale. Versare il composto su un ripiano infarinato e impastare per qualche minuto. Stendere la sfoglia, tagliarla a strisce larghe 1 cm. circa e attorcigliarle su se stesse. Infornare per 15 minuti circa, o fino a che le cialde risulteranno dorate.
Lavare le code di gamberi. Cuocerle in abbondante acqua salata per 5 minuti, scolarle, lasciarle raffreddare, sgusciarle ed estrarre il filo intestinale, incidendo il dorso nel senso della lunghezza. Tagliare i crostacei ed il formaggio a pezzi, frullare con 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva fino ad ottenere un composto fine e montarlo con le fruste per incorporare più aria possibile. Mettere il composto in frigorifero. Tagliare gli avocado a metà, eliminare il nocciolo, recuperare la polpa con un cucchiaio, condire con olio, limone, sale e frullare fino ad ottenere una purea fine. Montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale e delicatamente incorporarli alla purea di avocado. Distribuire il whip di gamberi nei bicchieri, coprire con la mousse di avocado, accompagnare con le cialdine speziate e servire.

Facebook Comments