Oggi, vicino a Volpedo, c’è stata l’inaugurazione del mercato all’aperto della Coldiretti, dove i singoli produttori agricoli proponevano il meglio del raccolto dei loro campi. Tra i tanti articoli presentati, ci hanno particolarmente colpito le piccole, ma deliziose, prugne rosse. Dopo averle assaggiate, abbiamo pensato immediatamente al loro miglior utilizzo. Un buon piatto di pasta fa sempre piacere. La pasta all’uovo, solitamente è abbinata a sughi classici, ma oggi, grazie alle prugne, abbiamo osato un pò, unendo la loro dolcezza alla sapidità del pesto.

 

Spaghetti alla chitarra con pesto e prugne rosse
(per 4 persone)

320 gr. di spaghetti alla chitarra
4 prugne rosse (circa 40 gr. ognuna)
1 scalogno
25 gr. di pinoli
25 gr. di foglie di basilico
20 rametti di maggiorana fresca
40 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato
30 ml. di vino bianco
olio extravergine di oliva
sale
pepe


Lavare ed asciugare le foglie delle erbe aromatiche. Tritare con un coltello i pinoli e le erbe; raccogliere il trito in una ciotola, aggiungere il formaggio grattugiato e mescolare. Versare lentamente l’olio necessario fino ad ottenere un composto omogeneo. Snocciolare le prugne e tagliarle a spicchi sottili. Portare ad ebollizione una pentola con abbondante acqua, salare e fare cuocere gli spaghetti. Nel frattempo, affettare lo scalogno, farlo soffriggere in una pentola antiaderente con 4 cucchiai di olio e il vino, aggiungere le prugne, salare, pepare e cuocere a fuoco vivo per meno di 2 minuti. Scolare la pasta al dente, versarla nella pentola con le prugne, unire il pesto e saltare il tutto per un minuto. Servire immediatamente.


Facebook Comments