La Pastiera napoletana é il classico dolce pasquale di Napoli. I semplici ingredienti che compongono la Pastiera napoletana creano un insieme meraviglioso di gusti, sapori e consistenze. E’ un dolce semplice da preparare, ma ci vuole un pò di tempo e organizzazione. Conviene lasciar raffreddare completamente la Pastiera napoletana prima di rimuoverla dallo stampo e dev’essere rigorosamente assaporata almeno 24 ore dopo la cottura. Buona Pastiera e Buona Pasqua a tutti. Qui sotto potete vedere il video della ricetta della Pastiera napoletana…e non dimenticate di iscrivervi al nostro canale per non perdere le prossime ricette.

pastiera napoletana
pastiera napoletana
pastiera napoletana

Pastiera napoletana

Porzioni 8
Chef Aria

Ingredienti

Pasta frolla

  • 300 g di farina 00 per frolla
  • 120 g di zucchero semolato extra fine
  • 120 g di burro morbido
  • 90 g di uova intere
  • buccia grattugiata di ½ limone
  • 1/2 baccello di vaniglia semi
  • 1 pizzico di sale

Crema di ricotta

  • 210 g di ricotta di pecora bella asciutta (io di mucca)
  • 145 g di zucchero semolato
  • 10 g di tuorlo d’uovo
  • 63 g di uova intere

Crema di grano

  • 235 g di grano cotto
  • 63 g di latte intero
  • 12,5 g di burro
  • buccia di 1 limone

Crema pasticcera

  • 125 g di latte intero
  • 16 g di tuorli
  • 33 g di zucchero semolato
  • 14 g di farina 00
  • Semi di 1/3 di baccello di vaniglia
  • pizzichino di sale

Aromi

  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
  • 30 g di cedro candito
  • 50 g di arancia candita
  • zeste di ½ arancia grattugiata

Istruzioni

Pasta frolla

  1. Nella ciotola della planetaria con la foglia, amalgamare lo zucchero, con il burro a pezzetti, il sale, la vaniglia e la buccia di limone grattugiata.

    Aggiungere le uova leggermente sbattute ed impastare velocemente.

    Unire la farina e amalgamare il tempo necessario ad ottenere un composto omogeneo.

    Stendere la frolla a 4 mm di spessore tra 2 fogli di carta da forno e riporre in frigo per almeno 4 ore.

    Foderare un anello microforato imburrato da 19 cm di diametro e 3,5 cm di altezza (o una tortiera imburrata da 20 cm di diametro e 18 cm alla base) con la pasta frolla.

    Dall’eccesso di pasta ricavare delle strisce larghe circa 2 cm e riporre in frigo.

Crema di ricotta

  1. In una ciotola mescolate bene ricotta e lo zucchero e tenete in frigo per 2 ore.

    Setacciare la ricotta e aggiungere le uova e il tuorlo sbattuti insieme e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Crema di grano

  1. In una casseruola, cuocere il grano con il latte, il burro e la buccia di limone per circa 7/8 minuti, girandolo spesso con un cucchiaio, fino a quando il composto raggiunge la consistenza di una crema.

    Lasciar raffreddare e rimuovere la buccia di limone.

Crema pasticcera

  1. Scaldare il laltte con la vaniglia ed il sale fino a circa 80°C.

    In una ciotola amalgamare bene i tuorli con lo zucchero ed aggiungere la farina.

    Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

    Aggiungere il latte caldo, riportare sul fuoco e cuocere, mescolando con una frusta fino ad addensamento.

    Coprire con pellicola a contatto e raffreddare.

Montaggio

  1. In una ciotola, amalgamare con una spatola la crema pasticcera, la crema di ricotta e la crema di grano.

    Aggiungere i canditi, l’acqua di fiori d’arancio e la scorza grattugiata dell’arancia.

    Mescolare, coprire con pellicola a contatto e riporre in frigo per 2 ore.  

Cottura

  1. Accendere il forno statico a 160°C.

    Versare il composto da pastiera nel guscio di frolla, lisciare eventualmente la superficie con una spatola, decorare con le strisce di frolla e cuocere per 70/75 minuti circa (vedi note).

    Lasciare raffreddare completamente e cospargere con zucchero a velo.

    Gustare almeno 12 ore dopo la cottura. 

Note

Cottura: il mio forno, a 160°C, statico, cuoce molto delicatamente e lentamente. Trascorsi i 75 minuti, ho aumentato la T a 180°C e prolungato la cottura di 20 minuti. Regolatevi in base al Vostro forno, ma 60 minuti dovrebbero essere sufficienti. Con queste dosi ho ottenuto un anello da 19 cm di diametro alto 3,5 cm e una tartelletta da 10 cm. Ricetta da: http://elisabettacuomo.blogspot.com/2012/04/pastiera-napoletana.html Enrica Panariello

pastiera napoletana
Facebook Comments