Aria di Dolci

di Arianna Frea

Entremets al pistacchio e frutto della passione

da | Ott 31, 2017 | Entremets e Monoporzioni, Pasticceria | 25 commenti

Un entremets al pistacchio e frutto della passione, bello nei colori, buonissimo nei sapori.
Un entremets dove vengono rispettati tutti gli elementi di un dolce moderno: croccante, morbido e cremoso, dolce e acido.
Preparare questo entremets al pistacchio e frutto della passione, prevede alcune preparazioni che porteranno via un pò di tempo, ma daranno una grande soddisfazione come risultato finale, soprattutto utilizzando lo stampo “Universo” di Silikomart.

Entremets al pistacchio e frutto della passione

Entremets al pistacchio e frutto della passione

Entremets al pistacchio e frutto della passione

Porzioni: 6

Ingredienti

Biscotto Joconde al pistacchio

  • 50 g di polvere di mandorle
  • 50 g di zucchero a velo
  • 15 g di farina 00
  • 65 g di uova intere
  • 15 g di pasta pura di pistacchio di Bronte
  • 10 g di burro
  • 50 g di albumi, a temperatura ambiente
  • 10 g di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale

Croustillant al cioccolato bianco

  • 80 g di cioccolato bianco
  • 40 g di Gavottes® sbriciolate o corn flakes

Panna cotta al cioccolato bianco

  • 220 g di panna fresca
  • 35 g di cioccolato bianco
  • 3 g di gelatina

Cremoso al frutto della passione

  • 53 g di polpa di frutto della passione
  • 35 g di latte intero
  • 71 g di uova intere
  • 53 g di zucchero semolato
  • 35 g di burro morbido
  • 1,2 g di gelatina

Bavarese al pistacchio

  • 287,5 g di latte intero
  • 86 g di zucchero semolato
  • 92 g di tuorli
  • 8,6 g di gelatina
  • 58 g di pasta pura di pistacchio di Bronte
  • 287,5 g di panna fresca

Glassa al pistacchio

  • 100 g di acqua
  • 200 g di zucchero semolato
  • 200 g di sciroppo di glucosio
  • 134 g di latte condensato
  • 16,75 g di gelatina
  • 83,75 g di acqua di idratazione
  • 100 g di cioccolato bianco tritato finemente
  • 100 g di pasta pura di pistacchio di Bronte

Istruzioni

Biscotto Joconde al pistacchio

  1. Accendere il forno a 180°C (io ventilato a 170°C) e foderare una teglia (30x22 cm.) con carta da forno.
  2. Fondere il burro e tenere da parte.
  3. Setacciare in una ciotola la polvere di mandorle, lo zucchero a velo, la farina il sale e mescolare (vedi note).
  4. Aggiungere l’uovo, la pasta di pistacchio ed amalgamare fino ad avere un composto liscio ed omogeneo.
  5. Aggiungere infine il burro fuso e mescolare.
  6. Montare gli albumi con lo zucchero semolato fino ad ottenere una meringa “a becco d’uccello”.
  7. Versare una piccola di parte di meringa nel composto precedente e mescolare con una frusta per ammorbidirlo.
  8. Aggiungere in 2 parti il resto della meringa, amalgamando delicatamente con una spatola, dal basso verso l’alto.
  9. Stendere il composto nella parte centrale della placca (non si riempirà completamente) ed eventualmente lisciare con una spatola a gomito.
  10. Infornare per 12 minuti (io 14-15).
  11. Lasciar raffreddare e coppare un disco da 16 cm.
  12. Avvolgere nella pellicola e mettere da parte (o congelare).
  13. (vedi note).

Croustillant al cioccolato bianco

  1. Sbriciolare le Gavottes®.
  2. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e aggiungere le Gavottes® sbriciolate ed amalgamare con una spatola.
  3. Con un cucchiaio, stendere uno strato uniforme sul biscotto, lasciar cristallizzare il cioccolato e
  4. congelare.

Panna Cotta al cioccolato bianco

  1. Rivestire un anello da pasticceria da 16 cm. di diametro con pellicola e acetato, e mettere da parte.
  2. Ammollare la gelatina in acqua fredda.
  3. Sciogliere il cioccolato a microonde.
  4. Versare la panna in una pentola e portare a 80°C.
  5. Fuori dal fuoco, aggiungere la gelatina strizzata e mescolare per farla sciogliere bene.
  6. Versare la panna in 3 volte sul cioccolato e mescolare con una spatola fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (non esitare a frullare con un frullino ad immersione).
  7. Versare nell’anello preparato allo spessore di circa 1 cm (vi avanzeranno circa 60 g di panna cotta), raffreddare e poi congelare.

Cremoso al frutto della passione

  1. Ammollare la colla di pesce in acqua fredda.
  2. In una ciotola mescolare le uova con lo zucchero.
  3. In una casseruola scaldare bene la polpa di frutta con il latte.
  4. Versare sul composto di uova e zucchero e riportare sul fuoco, fino alla temperatura di 82°C, continuando a mescolare.
  5. Fuori dal fuoco, aggiungere la colla di pesce strizzata e far raffreddare rapidamente fino a 40°C.
  6. Aggiungere il burro a pezzetti e frullare con un mixer ad immersione fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  7. Colare il composto nell’anello sopra la panna cotta e congelare.

Bavarese al pistacchio

  1. Preparare la crema inglese.
  2. Ammollare la gelatina in acqua fredda.
  3. Portare il latte a bollore.
  4. In una ciotola con una frusta amalgamare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. Versare il latte sul composto di tuorli/zucchero, filtrare, riportare sul fuoco e sempre mescolando, cuocere fino alla temperatura di 82°C.
  6. Togliere dal fuoco e versare in una ciotola fredda.
  7. Aggiungere la colla di pesce strizzata e mescolare fino a completo scioglimento.
  8. Aggiungere al composto la pasta di pistacchio ed emulsionare con un frullino ad immersione.
  9. Quando la crema raggiunge i 25°C, semi-montare la panna ed incorporarla al composto dall’alto verso il basso in 2 o 3 volte.

Glassa al pistacchio

  1. Idratare la gelatina con l'acqua indicata e mettere da parte.
  2. In un bicchiere alto mettere la pasta di pistacchio e il cioccolato tritato e tenere da parte.
  3. Versare l'acqua, lo zucchero e lo sciroppo in una casseruola e portare alla temperatura di 103°C.
  4. Fuori dal fuoco, aggiungere la gelatina (sciolta a microonde) e il latte condensato e mescolare.
  5. Versare sul composto cioccolato/pistacchio ed emulsionare con un frullino ad immersione per un paio di minuti e setacciare.
  6. Coprire con pellicola e riporre in frigo per 12 ore.

Montaggio

  1. Appoggiare lo stampo “Universo” Silikomart (o un anello da 18 cm, altezza 5 cm) su un vassoio.
  2. Versare una parte di bavarese e riporre in freezer per far solidificare un pochino.
  3. Appoggiare al centro l’inserto congelato (con il cremoso verso il basso) e premere un pochino.
  4. Versare altra bavarese fino a ½ cm dal bordo, inserire il biscuit con il croustillant verso il basso, premere un pochino e congelare.

Servizio

  1. Scaldare la glassa intorno ai 30-35°C (vedi note).
  2. Smodellare la torta, appoggiarla su una griglia e glassare il dolce.
  3. Decorare a piacere.
  4. Riporre in frigo per al meno 8 ore prima di servire.

Notes

Io ho fatto metà polvere di mandorle (25 g) e metà polvere di pistacchio (25 g).
Cremoso: dose perfetta.
Panna cotta: avanzano 60 g.
Croustillant: un pochino abbondante.
Bavarese: avanzano 165 g.
Glassa al pistacchio: ricetta di M. Santin
Dose abbondante. Potete congelare quella che avanza.
La temperatura è indicativa. Fate sempre la prova cucchiaio prima di glassare.
Immergere un cucchiaino nella glassa e se questa copre bene il dorso, allora la glassa è pronta per l’utilizzo.
Se scivola via, attendete che si raffreddi ancora un pochino.
Se lo strato che rimane sul cucchiaio è troppo denso, intiepidirla qualche secondo a micro onde.
Ricetta da: pinellaorgiana.it

Entremets al pistacchio e frutto della passione

25 Commenti

  1. Donatella

    Semplicemente fantastica, bravissima!!

    Rispondi
    • Aria

      grazie infinite, gentilissima….

      Rispondi
  2. elisabetta

    MI dispiace ma penso che ci sia un errore nella ricetta del cremoso al frutto della passione, la quantità delle uova e del burro la rende stomachevole e davvero difficile da mangiare

    Rispondi
    • Aria

      Elisabetta, mi dispiace che non ti sia piaciuto.
      sei l’unica……ho controllato le dosi e non c’è nessun errore.

      Rispondi
      • Ludmila

        Ciao Arianna,
        Vorrei provare questa ricetta e volevo chiederti se posso sostituire la pura pasta di pistacchio con la crema di pistacchio?
        Grazie mille
        Ludmila

        Rispondi
        • Aria

          Ciao Ludmila. pasta e crema di pistacchio non sono la stessa cosa….sia per struttura sia per ingredienti.La crema spesso contiene zuccheri Lio e varie.
          Per fare la pasta di pistacchio, prendi i pistacchi sgusciati e li frulli fino ad ottenere una pasta.
          Ti sconsiglio (per che è un’altra cosa) di sostituire la crema con la pasta. puoi comprarla on line.
          A.

          Rispondi
  3. Daniele

    Non ho ben capito il montaggio della torta, te ne sarei grato se me lo potessi spiegare meglio. Altra domanda, posso sostituire il frutto della passione col cocco? *avevo commentato accidentalmente con lo stesso commento un’altra ricetta, chiedo scusa

    Rispondi
    • Aria

      ciao Daniele.
      il dolce si monta al contrario.
      fai il biscuit, il croccantino e spalmi il croccantino sul biscuit e metti da parte.
      fai la panna cotta, la fai indurire e sopra coli il cremoso al passion e congeli.
      per montare: fai la bavarese al pistacchio e ne coli una parte nello stampo, inserisci panna cotta e cremoso (con il cremoso verso il basso) coli ancora un pochino di bavarese e poi chiudi con il biscuit con il croccantino verso il basso.
      Ovviamente per glassare il dolce, lo modelli e lo capovolgi, in modo che il biscuit sia alla base.
      Puoi sostituire con il cocco, cerca nel blog il bounty….troverai la ricetta.
      Se vuoi sperimentare qualche ricetta inedita, sul mio blog, puoi acquistare il mio e book.
      Fammi sapere.
      Aria

      Rispondi
      • Daniela Pappi

        Buongiorno Arianna,
        Super complimenti questa torta è fantastica, dato che il Natale quest’anno sarà “particolare” vista la situazione che stiamo vivendo, vorrei provare a farla per stupire i miei figli.
        Potrei sapere cos’ha messo sopra per fare il decoro ed intorno alla torta?
        Grazie mille x l’aiuto.
        Daniela.

        Rispondi
        • Aria

          Gentile Daniela, grazie per i complimenti.
          Sopra ci sono delle placchette di cioccolato bucate e della spugna verde.
          sott, meringhette colorate e Cocco rapé.

          Rispondi
  4. Maria Rosaria

    Volendo utilizzare uno stampo da 26 , mi consiglia di raddoppiare la dose?

    Grazie

    Rispondi
    • Aria

      si……forse farei anche 2,5 volte.

      Rispondi
  5. Maria Rosaria

    grazie!

    Rispondi
  6. Ely

    Salve Arianna, a breve preparerò questo dolce, ma volevo sostituire la glassa della ricetta con quella di Claire Heitzler che non prevede né cioccolato né latte condensato… tu le hai testate entrambe, posso fare questa sostituzione…
    Grazie! Ely

    Rispondi
    • Aria

      si…..

      Rispondi
  7. Rossana

    Ciao. Complimenti , dei sempre fantastica! La gelatina utilizzata nella glassa quanti bloom ha??
    È meglioche utilizzo la paneangeli o la 200 bloom oro??
    Grazie

    Rispondi
    • Aria

      ciao…meglio 200 bloom.

      Rispondi
  8. Stefania fuschini

    Nella torta che tipo di gelatina utilizzi? Cioè quanti Bloom?

    Rispondi
    • Aria

      qui avevo usato Paneangeli. da più di 2 anni, uso 200 bloom

      Rispondi
  9. Daniele

    Ciao, ma per polpa di frutto della passione si intende tutto il suo contenuto (semini compresi)??

    Rispondi
    • Aria

      per polpa si intende la polpa del frutto senza i semi. ti consiglio di comprarla on line perché per fare la polpa direttamente dai frutti ne servono parecchi.

      Rispondi
  10. Alice

    Ciao, ricetta davvero interessantissima!
    Volevo chiederti se per la bavarese posso sostituire la pasta pura di pistacchi con la normale crema al pistacchio.

    Rispondi
    • Aria

      gentile Alice.

      Nella bavarese non si può sostituire la pasta pura di pistacchio con la normale crema al pistacchio…quest’ultima contiene grassi, zuccheri e altre componenti.
      trovi la pasta di pistacchio on line….altrimenti puoi realizzarla tu, tostando i pistacchi e frullandoli con un cutter potente fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea.

      Rispondi
  11. Valeria

    Salve Arianna volevo fare questo dolce ma non sono riuscita a trovare la polpa del frutto della passione, volendo prepararla io come faccio ad estrarre il succo, c’è un procedimento e delle dosi da seguire? Grazie

    Rispondi
    • Aria

      Gentile Valeria, trovi la polpa di frutto della passione on line.
      Ti sconsiglio di utilizzare il frutto fresco ….dovresti acquistarne una grande quantità, spremerli come un limone e filtrare il tutto.

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Altre ricette

Entremet vaniglia e lamponi

Entremet vaniglia e lamponi

Entremet vaniglia a lamponi…….un dolce fresco e goloso per queste giornate estive. I lamponi e la vaniglia si sposano perfettamente, creando un dessert profumato e ben equilibrato. Entremet vaniglia a lamponi…..un dolce semplice da realizzare per deliziare i vostri...

Crostata al rabarbaro

Crostata al rabarbaro

Il rabarbaro é una pianta non ancora molto utilizzata in Italia, ma spero che questa crostata possa suscitare la Vostra curiosità. Il suo sapore mi ha sempre incuriosito e deve ammettere che fino ad oggi non lo avevo mai utilizzato. Mi ha veramente stupito. Ha un...

Skip to Recipe

Pin It on Pinterest

Share This