Tartes

Il nuovo ebook di Arianna Frea

Crostata della nonna

da | Apr 14, 2022 | Crostate | 2 commenti

La crostata della nonna…un dolce classico e tradizionale della pasticceria italiana.
Una base di frolla friabile, la crema pasticciera alla vaniglia e tanti pinoli.
Una ricetta semplice e deliziosa, perfetta per la merenda dei bambini.
Pochi e semplici ingredienti che rendono la Crostata della nonna un dolce intramontabile.

crostata della nonna

crostata della nonna

crostata della nonna

Crostata della nonna

Porzioni: 6 porzioni

Ingredienti

Pasta frolla alle mandorle e agrumi

  • 135 g di farina debole 00
  • 18 g di polvere di mandorle
  • 80 g di burro morbido
  • 55 g di zucchero a velo
  • 32 g di uova intere, a temperatura ambiente
  • 1 g di sale
  • Scorza grattugiata di 1/2 limone
  • Scorza grattugiata di 1/2 arancia

Crema pasticciera alla vaniglia

  • 230 g di latte
  • 55 g di panna fresca
  • 1 bacca di vaniglia
  • 85 g di zucchero semolato
  • 70 g di tuorli
  • 9 g di amido di riso
  • 15 amido di mais
  • 1 pizzico di sale

Extra

  • 50 g di pinoli
  • Zucchero bucaneve

Istruzioni

    Pasta frolla alle mandorle e agrumi
    Nella ciotola della planetaria con la foglia, amalgamare il burro con lo zucchero a velo, la polvere di mandorle e la scorza degli agrumi.
    Aggiungere l’uovo leggermente sbattuto e amalgamare.
    Terminare aggiungendo la farina setacciata con il sale.
    Impastare solo il tempo necessario per ottenere un composto omogeneo.
    Stendere la pasta in un disco, avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per 8 ore.
    Il giorno seguente, stendere la pasta a 2,5 mm di spessore e foderare un anello micro forato imburrato da 16 cm di diametro e 2 cm di altezza.
    Riporre in frigo nuovamente per almeno 2 ore e poi congelare per almeno 2 ore.


    Crema pasticciera alla vaniglia
    In una ciotola, con una frusta amalgamare i tuorli, lo zucchero, i semi della bacca di vaniglia, gli amidi ed il sale.
    Portare quasi a bollore il latte e la panna con la bacca esausta della vaniglia, rimuovere dal fuoco, eliminare la bacca e versare sul composto precedentemente preparato. Rimettere sul fuoco e cuocere fino ad addensamento della crema, frustando in continuazione.
    Versare la crema in una teglia o in una ciotola, coprire con pellicola a contatto e conservare in frigo fino a quando si sarà completamente raffreddata (ci vorranno almeno 2 ore).


    Cottura della crostata
    Accendere il forno ventilato a 160°C.
    Prelevare la crema pasticciera dal frigorifero ed ammorbidirla con un frullatore elettrico o una frusta a mano fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e senza grumi.
    Versare la crema all’interno di una tasca da pasticceria e dressare all’interno del guscio di frolla congelato 220 g di crema.
    Lisciare eventualmente con una spatolina, cospargere la superficie di pinoli ed infornare per circa 20 minuti, cuocendo la tarte su teglia e tappetino micro forati (a me sono serviti 23 minuti).
    Fuori dal forno, lasciare intiepidire la crostata per 10 minuti e rimuovere l’anello.
    Lasciare raffreddare completamente e riporre in frigorifero.


    Servizio
    Spolverizzare con zucchero bucaneve e servire.

Notes

Crema pasticciera alla vaniglia: avanzano 80 g crema

crostata della nonna

crostata della nonna

crostata della nonna

Altre ricette

Crostata al cioccolato, pere e mandorle

Crostata al cioccolato, pere e mandorle

Pere e cioccolato é un abbinamento classico e goloso della pasticceria, sopratutto in questa stagione. Ho deciso di proporvi una crostata composta da una crema di mandorle e cioccolato fondente, pere sciroppate e una Pâte sucrée al cacao…..in poche parole, una Tarte...

Crostata al cioccolato fondente e lamponi

Crostata al cioccolato fondente e lamponi

Crostata cioccolato fondente e lamponi….un dolce semplice e buonissimo. Un biscuit al cioccolato, una ganache al cioccolato fondente e una mousse leggera ai lamponi……..racchiusi un un guscio di pasta frolla. Un abbinamento di sapori classici che piace e sorprende...

Arianna Frea

Arianna Frea

Dopo una vita passata a Milano occupandomi di pubblicità, ora vivo sulle colline piacentine, e ho deciso di dedicarmi alla mia grande passione, la pasticceria, studiando ed approfondendo la materia.
Cookingmesoftly nasce dalla voglia di condividere ricette di pasticceria, creando una community attorno a questa passione.

 

2 Commenti

  1. Fabio

    Grazie mille, ho trovato molto utili le indicazioni circa la gestione del guscio di frolla e la cottura. Avanti così! Fabio

    Rispondi
    • Aria

      Grazie infinite, Fabio. Continua a seguirci.

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Skip to Recipe

Pin It on Pinterest

Share This